Le creature

Comparse di questo viaggio ma protagoniste nella nostra famiglia sono Silvia e Daniela, le nostre figlie.

Silvia, classe ’91, cittadina del mondo, viaggia sulla terra e soprattutto sotto il mare, qualche volta si ferma e scrive :
” Come un pesce fuor d’acqua ” ( amazon )
“Sognando Venere” ( per google play   )
e,  presentato a settembre 2016 al Salone di Genova, il suo terzo libro che racconta la nostra avventura nautica:  “La mia casa è partita in barca”  (per Amazon)
Anche grazie al suo esempio siamo partiti e insieme a lei ci siamo fermati.

Daniela, classe ’96, ha condiviso con noi un anno di vita barcaiola, frequentando l’ultimo anno di liceo in Sicilia, vicino al suo amato mare, facendo un’esperienza fantastica. Ora vive e lavora a Bologna. Ha imparato ad amare anche la montagna e le rocce su cui arrampica ed ha ancora tutte le strade del mondo aperte davanti a lei.

Senza l’appoggio e l’approvazione di entrambe non saremmo qui!

8 pensieri riguardo “Le creature”

  1. La cosa più bella del vostro progetto.. credo che sia la vostra unione.. Oggi molte famiglie sono tali solo per evitare complicazioni di separazioni in quanto crescendo si cambia e non sempre ci si rincontra… Voi siete fortunati che avete colto la felicità di stare insieme e VIVERE.. Vi seguirò..

    1. Grazie mille. È vero! Essere insieme (anche se a volte a mille chilometri di distanza) è quello che ci permette di fare tutto ció che facciamo. Un carissimo saluto!

  2. salve sono Francesco Siculiana,complimenti per la scelta ,sopratutto di Trapani,citta’ bellissima a misura d’uomo,pulita ben tenuta,posizione strategica.Ho visto in quale classe è Daniela,molto fortunata,splendide insegnanti e grandi persone . Io passo tutti i fine settimana e poi di solito un paio di mesi in barca,ancora non posso lasciare la mia quotidianità.Spero fra un anno e mezzo di portare la mia marinaia in giro per il mediterraneo che comunque conosco già abbastanza.
    Io vivo a Palermo ed ho una buona esperienza velica se vi dovesse servire qualcosa non esitate a contattarmi,in quale marina siete a Trapani,perchè normalmente ci vengo un paio di volte e vengo a vedere la barca.
    Buon vento

    1. Grazie Francesco, concordo con te. Trapani é davvero una città a misura d’uomo. Ci troviamo benissimo. Quando passi ci farebbe sicuramente piacere prendere un caffè insieme. Buon vento!

  3. Salve, sono Vittorio Scapin. Vi invidio moltissimo, sono un un uomo di terra che concepisce l’andar per mare solo ed esclusivamente in barca a vela. Grazie a mie figlie ho avuto il privilegio di coronare (almeno in parte) il mio sogno. Poter vivere quindici giorni su una barca a vela e imparare i primi rudimenti della navigazione a vela. Inutile dirvi che è stata un’esperienza unica ed indimenticabile, e mi sono ripromesso di ripeterla quanto prima. Avessi vent’anni in meno e un pò più di coraggio, un pensierino lo farei anch’io. Grazie per avermi fatto sognare leggendo la cronaca dei fostri viaggi. Buon Vento!

    1. Ciao Vittorio e grazie a te. Adesso che hai scoperto la vela ti aspettano tante altre belle veleggiate in compagnia della tua famiglia…cosa c’è di meglio?! Un carissimo saluto e buon vento!

  4. La passione della vela mi è entrata nelle vene al tempo di “Azzurra”, “Il Moro di Venezia”, “Luna Rossa” per arrivare ad “Alinghi”.
    La prima esperienza in barca a vela l’ho vissuta a sessant’anni, dieci anni dopo, (giugno 2014) la seconda. Purtroppo i miei 70 anni frenano un pochino le mie scelte, (anche se a bordo facevo la mia bella figura con i compagni di corso trentenni). Però farei volentieri quindici giorni a bordo, un paio di volte all’anno. Parlare con Voi, mi sembra già di essere a bordo, e volare sulle onde con le vele gonfie di vento e lasciarmi alle spalle il mondo intero con tutti i suoi problemi. Grazie per farmi sognare.
    Buonanotte. Vittorio

    1. Ciao Vittorio, le passioni non hanno età e questa è una cosa meravigliosa! Sai, quello che accomuna tutti quelli che salgono su una barca a vela per la prima volta è proprio la sensazione di riuscire a non pensare a niente se non al qui e ora. Non è cosa da poco di questi tempi. Un caro saluto e buona settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Alla via così

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: